Comunicato stampa: la Onlus Disability Pride protagonista della puntata di SPAZIOLIBERO TV a cura di Rai Parlamento

Comunicato stampa: la Onlus Disability Pride protagonista della puntata di SPAZIOLIBERO TV a cura di Rai Parlamento

OPES, in qualità di Ente di Promozione Sportiva che sostiene e supporta tutte le attività inclusive, sportive e non, del Disability Pride, diffonde il seguente comunicato stampa

 

Sarà la Onlus Disability Pride la protagonista della puntata di SPAZIOLIBERO TV a cura di Rai Parlamento, che andrà in onda giovedì 30 gennaio 2020 alle ore 10.50 su Rai3.

 

Al centro del racconto, le iniziative organizzate a Roma il 2 e 3 dicembre 2019 per celebrare la Giornata internazionale delle persone con disabilità:

– Il Notre Dame de Paris in lingua dei segni con audio descrizione andato in scena al Teatro Ghione;

– La giornata studio Disability Care, su tecnologia e sanità, che si è svolta al Ministero della Salute;

– La Notte dei sensi (sapori e suoni) con il concerto al buio nello scenario totalmente accessibile delle Industrie Fluviali;

Iniziative dall’alto valore culturale e scientifico organizzate insieme a un’ampia rete di varie realtà sociali che si riconoscono nel Disability Pride Italia, con cui l’associazione ha avviato un percorso comune per promuovere i diritti civili delle persone con disabilità.

Tutte le iniziative hanno avuto il Patrocinio del Comune di Roma. Il Notre Dame de Paris in lingua dei segni con audio descrizione ha avuto anche il Patrocinio della Regione Lazio. Fondamentale è stata la media partnership e fattiva collaborazione con Rai Pubblica Utilità, grazie alla quale, insieme ai partner tecnici Raggio Verde S.r.l. e Pervoice S.p.a., abbiamo potuto rendere completamente accessibile l’evento al Teatro Ghione.

 

Il Disability Pride è nato nel 2015 da un’idea di Carmelo Comisi e grazie al contributo volontario di molti amici, dai primi passi mossi come evento itinerante nella provincia di Ragusa, è cresciuto passando per PalermoNapoli, prima di approdare definitivamente a Roma dal 2018, dove si è affermato come appuntamento fuori dalle righe per rivendicare l’effettiva inclusione di tutte le persone con disabilità.

La Onlus è tutt’ora lo strumento con cui si presentano alle istituzioni gli appuntamenti che animano il Disability Pride. Negli ultimi mesi, l’associazione ha saputo valorizzare il proprio percorso attraverso la costruzione di una rete aperta, collettore e megafono di un mondo vario e complesso, ricordando sempre che ci sono uomini e donne, ragazzi e ragazze, che quotidianamente lottano con loro stessi e il mondo che li circonda per affermare ed esercitare i propri diritti.

Qui di seguito alcune delle realtà aderenti alla rete: FIAS – Federazione Italiana Associazione Sordi; OPES ITALIA; CODACONS; BEEINCLUSION – GECKOWAY; INDUSTRIE FLUVIALI – Cooperativa Sociale Integrata PINGO; OSSERVATORIO SULL’ACCESSIBILITÀ PER LA PROGETTAZIONE UNIVERSALE dell’Ordine degli Architetti di Roma; Cooperativa aCAPO; Cooperativa ASTRA; Associazione LUCA COSCIONI; RADICI APS; Associazione IMPEGNO DONNA; VELA CLASSICA SRL (TEATRO GHIONE); ENERGY FAMILY PROJECT; RAGGIUNGERE Onlus; RADIO 32; @IITM – Istituto Internazionale di TeleMedicina; Associazione ABBATTI LE BARRIERE; Cooperativa Sociale Integrata ASSALTO AL CIELO; Centro SInAPSi dell’Università Federico II di Napoli – Servizi Inclusione Attiva Partecipata Studenti; ÉGALITÉ Onlus.

Il Disability Pride Italia lavora in stretta collaborazione con i Disability Pride della città di New York e di Brighton. Nel 2019 ha contribuito fattivamente alla nascita del Disability Pride Senegal, prima adesione di un paese africano, e alla marcia che si è svolta a Dakar.

 

Il prossimo Disability Pride Italia si svolgerà a Roma nei primi giorni del mese di giugno 2020.

Categorie: NAZIONALE

Write a Comment

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato
Required fields are marked*