Da Rio a Tokyo: ammessi 5 nuovi sport nel programma olimpico del 2020

Da Rio a Tokyo: ammessi 5 nuovi sport nel programma olimpico del 2020

Il CIO (Comité International Olympique), ha deliberato nel corso della sua 129 sessione tenutasi ieri a Rio De Janeiro, l’introduzione nel programma olimpico di ben 5 nuove discipline sportive.

Esclusivamente per l’edizione dei Giochi di Tokyo del 2020, si potrà pertanto assistere all’introduzione dello Skate, del Surf, del Karate e dell’Arrampicata Sportiva, oltre che del Baseball e del Softball per la categoria femminile. Si aggiungeranno quindi, ben 18 nuovi eventi che vedranno la partecipazione di altri 474 atleti. Curiosità in più, le discipline di skateboard e di arrampicata sportiva, prevederanno il setting di istallazione degli appositi impianti amovibili, in ambienti urbani, cosa unica nel suo genere e mai avvenuta in tali contesti in precedenza. In questo modo si è voluta dare deliberatamente risposta positiva ai nuovi trend che irrompono quotidianamente nella vita dei giovani di oggi, favorendone così la pratica e la diffusione.Tokyo 2020

“Vogliamo fare sport per i giovani. Non possiamo aspettarci più che i giovani vengano automaticamente a noi. Dobbiamo andare da loro. La proposta equilibrata di Tokyo 2020 soddisfa tutti gli obiettivi dell’Agenda Olimpica 2020. I cinque sport sono una combinazione innovativa di eventi, consolidati ed emergenti, popolari in Giappone e si andranno ad aggiungere al lascito dei Giochi di Tokyo”. Questa la dichiarazione del Presidente del CIO Thomas Bac, fiero della scelta in una prospettiva a sviluppo potenziale.

Secondo le nuove regole del CIO, si è data quindi la possibilità agli organizzatori locali – comitati organizzatori, di proporre l’aggiunta nuovi sport per i loro giochi, mettendo ancor più in  evidenza le esigenze innovative, la duttilità e la posizione inclusiva dei giovani nella programmazione olimpica e Tokio 2020 ha centrato in pieno l’obiettivo, beneficiando dell’innovativo regolamento.

 

 

 

Categorie: NAZIONALE

Write a Comment

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato
Required fields are marked*