Pioggia di domande, il Sicily Dance Award si svolgerà in due date

Se le giornate fossero state di 40 ore, allora il Sicily Dance Award avrebbe potuto svolgersi in una sola data. La manifestazione, che è promossa dal settore nazionale Danza di OPES e dal Comitato regionale di OPES Sicilia, si sta attestando come uno degli appuntamenti imperdibili della stagione. Tutti vogliono esibirsi sul palco di Misterbianco. I migliori interpreti delle scuole di ballo della Sicilia e di altre regioni d’Italia si iscrivono al Sicily Dance Award per mettere in mostra il loro talento dinanzi ad una giuria ed una platea competenti e per misurarsi con il meglio che il panorama italiano della sesta arte possa offrire.

Per l’evento del 2 dicembre, però, le richieste hanno indotto la segreteria organizzativa a dichiarare il sold out nel giro di pochissime ore dall’apertura delle iscrizioni. E mentre si registrava il tutto esaurito, le domande continuavano a pervenire. Una dopo l’altra, per un fiume di richieste che faceva salire la durata dell’intero spettacolo oltre il singolo giorno. Sommando la durata di tutte le esibizioni, infatti, si supererebbero le 30 ore di danza.

Visto lo straordinario successo e per non spegnere il fuoco sacro della passione, la macchina organizzativa si è subito messa in moto per trovare una soluzione. Il settore nazionale della Danza ed il comitato regionale sono lieti di annunciare che il Sicily Dance Award 2023 si baserà su due appuntamenti. Oltre alla data originale di sabato 2 dicembre, ballerine e ballerini torneranno ad esibirsi sul palco dell’Auditorium Nelson Mandela il 10 dicembre. La manifestazione, insomma, durerà ben 8 giorni.

Il Sicily Dance Award ogni anno richiama gli interpreti della danza classica, moderna, contemporanea e paralimpica, gli specialisti delle composizioni coreografiche e delle danze tradizionali, gli appassionati dello show e dell’urban dance, ma anche coloro che si cimentano nelle arti varie e nella danza aerea, in modo particolare nel tessuto e nel cerchio. Con la nuova formula della manifestazione, la giornata del 2 dicembre sarà dedicata interamente alle danze accademiche, mentre il 10 dicembre sarà la volta delle danze aeree.

Enrico Di Prisco, il responsabile nazionale del settore, ed Antonio Grassini, presidente del comitato provinciale di OPES Catania e referente dell’Ente regionale presieduto da Andrea Patti per quanto riguarda la danza, l’hanno combinata davvero grossa. Hanno portato il Sicily Dance Award ad un livello straordinario. Il loro ottimo lavoro e la sinergia che si è creata con il presidente Patti, con il territorio e con il movimento della danza sta dando dei risultati inimmaginabili fino a poco tempo fa. Ormai, il palco del Nelson Mandela di Misterbianco, in provincia di Catania, è diventato il tempio della danza dove tutti vogliono salire.

Condividi il post:

Articoli simili