Presentati ad Anagni i Progetti di Servizio Civile Universale

2 progetti di Servizio Civile Universale e 14 giovani, ragazze e ragazzi di età compresa fra i 18 e i 28 anni, impegnati in attività culturali e assistenziali. Questa mattina, martedì 8 giugno, l’Amministrazione comunale di Anagni ed OPES hanno illustrato e presentato alla città e agli organi di informazione le progettualità e i protagonisti che si riveleranno un valore aggiunto per la comunità della “Città dei Papi”.

 

Grazie alla collaborazione con OPES (futura rete nazionale di Terzo Settore ed Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI, che è accreditato come Ente di Servizio Civile Universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche giovanili ed il Servizio Civile Universale), il Comune guidato dal Sindaco Daniele Natalia, per la prima volta nella sua storia, consentirà ai suoi cittadini più giovani di vivere per 12 mesi un’esperienza unica ed arricchente, sia dal punto di vista formativo sia per quanto riguarda la crescita personale. I due progetti di Servizio Civile Universale che saranno realizzati sul territorio comunale si chiamano “Tra le righe” ed “Anagni solidale”. Se il primo impegnerà 10 volontari nella fruibilità dei servizi bibliotecari, negli eventi di promozione culturale e nella valorizzazione della lettura all’interno del comune di Anagni, la seconda progettualità rientra tra le linee di intervento più sociali ed assistenziali. Infatti, 4 giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti presteranno servizio con l’intento di potenziare le attività di welfare leggero e si prodigheranno per arricchire l’offerta di servizi e di attività ludico-ricreative rivolte ai soggetti più fragili.

Al termine del loro percorso di Servizio Civile Universale, ogni Volontario selezionato da OPES per i due progetti di Anagni si porterà con sé un bagaglio esperienziale che risulterà utile per il suo futuro, anche professionale. Inoltre, avrà sicuramente scoperto delle qualità che neppure immaginava di possedere o che erano soltanto apparentemente nascoste ed avrà maturato quella consapevolezza che lo farà essere un cittadino attivo e sensibile alle problematiche del tessuto sociale. Per questo motivo, un’amministrazione comunale illuminata come quella della Città di Anagni, consapevole che il Servizio Civile Universale può fare la differenza per lo sviluppo sociale e culturale del proprio territorio, ha scelto OPES per realizzare dei progetti rivolti ai giovani. Dal canto suo, l’Ente è lieto di collaborare con il Sindaco Natalia, la sua giunta e i consiglieri di Anagni e di condividere obiettivi, strumenti e propositi.

Alla conferenza stampa di presentazione di “Tra le righe” ed “Anagni solidale” hanno partecipato il Segretario generale di OPES, Dott. Juri Morico; il primo cittadino di Anagni, Dott. Daniele Natalia; il presidente del Consiglio comunale, Dott. Davide Salvati; i dirigenti Dott. Alessandro Compagno, Dott.ssa Natalia Pofi e Dott.ssa Maria Antonietta Salvatori; ed il Segretario generale per l’amministrazione comunale, Dott. Stefano Schirmenti. Per l’ufficio Servizio Civile Universale di OPES era presente la Dott.ssa Alice Gherardini.

Il Segretario generale di OPES, Juri Morico, durante il suo intervento alla conferenza stampa di presentazione dei due progetti di Servizio Civile
Il Segretario generale di OPES, Juri Morico, durante il suo intervento alla conferenza stampa di presentazione dei due progetti di Servizio Civile
Condividi il post:

Articoli simili