Dalla classica all’urban, il 20 marzo va in scena il Festival della Danza – Bologna Edition

Dalla classica all’urban, il 20 marzo va in scena il Festival della Danza – Bologna Edition

Quando si gioca di squadra si ottengono grandissimi risultati. Seguendo questo semplice principio, il settore della danza guidato da Enrico Di Prisco e i presidenti dei vari comitati regionali di OPES si stanno preparando a portare in scena nelle città italiane Festival, kermesse, competizioni e manifestazioni di promozione e valorizzazione di quell’arte che è espressione libera del corpo.

Il prossimo evento di questo viaggio itinerante della danza di OPES lungo lo Stivale si terrà il 20 marzo a San Giovanni in Persiceto (BO). Grazie alla sinergia, all’ottima collaborazione e all’unione di intenti tra Enrico Di Prisco ed il presidente di OPES Emilia-Romagna, Marco Cerè, il Teatro Fanin (piazza Garibaldi, 3/C – San Giovanni in Persiceto – BO) ospiterà il Festival della Danza – Bologna Edition. Centinaia di ballerini, appartenenti alle categorie baby, kids, juniores, seniores e over, saliranno sul palco con l’intento di impressionare la giuria attraverso la loro performance. Mattia Busco “Bubi” (ballerino, insegnante, coreografo e direttore artistico), Anca Ardelen (direttrice artistica), Valeria Federico (docente, formatrice e coreografa) ed Alessio Conforti (docente e coreografo) avranno l’ingrato compito di giudicare le esibizioni degli artisti nelle discipline della danza classica, moderna, contemporanea, delle danze tradizionali, coreografiche, urbane e delle arti varie.
Al Festival della Danza – Bologna Edition non si ballerà solo per ritornare a vivere quelle sensazioni ed emozioni che solo il palco ed il pubblico sanno trasmettere, ma si andrà in scena per vincere, sfoggiando le proprie capacità e qualità artistiche. In palio, infatti, non c’è solo la gloria o un titolo, ma borse di studio complete, sia nazionali sia internazionali, settimane formative nelle migliori accademie italiane e contratti di lavoro in compagnie estere. Inoltre, i vincitori delle varie categorie accederanno direttamente alla finalissima dell’International Excellent Competition, in programma i prossimi 7 e 8 maggio.

Enrico Di Prisco e Marco Cerè, rispettivamente responsabile nazionale della Danza di OPES e presidente regionale di OPES Emilia-Romagna, ricordano a tutti gli interessati, ai ballerini, alle scuole di danza e agli appassionati che l’ingresso al Teatro Fanin è libero e che, in osservanza delle disposizioni in vigore, la capienza è limitata. Per accedere al Festival della Danza – Bologna Edition, sarà obbligatorio mostrare il green pass.

Per maggiori informazioni sull’appuntamento, è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica eventi@opesdanza.it o telefonare al seguente numero: 06 87153411.

Categorie: TERRITORIO

Write a Comment

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato
Required fields are marked*